> La Casetta > l'oasi

L'oasi felina

Dal 2004 la sede operativa della nostra associazione si trova in zona Cecchignola a Roma in un parco pubblico all'interno di una struttura originariamente adibita ad area di servizio del parco.
Il vantaggio più grande per i nostri ospiti è che sono liberi di correre, giocare, saltare sugli alberi. Possono entrare e uscire liberamente dalla struttura e la notte possono dormire nelle cucce esterne o nel dormitorio al chiuso.
All'interno della struttura disponiamo di aree dedicate ai cuccioli e mamme - la nursery - e di due "piccoli ricoveri", aree riservate ai gatti in decenza e in fase di ambientamento. Il cibo viene preparato nella zona ristoro e poi distribuito all'interno della struttura nei piccoli padiglioni e alle colonie esterne.

Il rifugio

Negli anni abbiamo cercato di mantenere ed utilizzare al meglio la struttura cercando di contrastare il corso del tempo.
Ma dopo anni, il suolo era ricoperto di asfalto; nel tempo si erano create crepe e buchi ed era ormai disagevole camminare per tutti. Le recinzioni erano completamente sformate e non più adatte alla loro funzione. Soprattutto avevamo bisogno di più spazio per i nostri gatti che continuavano ad aumentare di numero.
Grazie all'impegno della nostra presidentessa e al supporto dei nostri sostenitori negli anni l'associazione è riuscita a farsi carico di due ristrutturazioni.
Durante la prima sono state costruite ampie tettoie per la protezione di gatti e volontari e sono state riparate grondaie e scoli.
E' stata realizzata un'enorme tettoia a copertura della zona ristoro, sono stati riprogettati i piccoli ricoveri e sostituiti reti e infissi.
Nella seconda ristrutturazione, nuovi pavimenti, il bagno, una nuova tettoia ma soprattutto tre nuovi ambienti: "la nursery" e due "piccoli ricoveri" : un'area dedicata all'accoglienza, all'ambientamento e alla cura dei casi più delicati. Il pavimento ora è piastrallato: non solo il pavimento è più praticabile ma anche le pulizie sono decisamente più semplici.
Le recinzioni sono state rifatte completamente.

com'era

la prima ristrutturazione

oggi